FLC CGIL Matera

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • incrementa grandezza carattere
  • Default font size
  • Riduci grandezza carattere
14 Aprile

Ordine del giorno approvato dal Congresso Nazionale della Flc Cgil sull’ENEA

Scritto da  Ricerca
in ENEA
Valuta questo articolo
(0 Voti)

Assicurare una governance adeguata all’Enea uscendo dalla pluriennale fase di commissariamento.

Per una ripresa credibile si deve riuscire a modificare quegli aspetti strutturali che determinano debolezze di sistema.

Quando si parla di sviluppo sostenibile si intende sottolineare l’esigenza di un nuovo modello di sviluppo ed evidenziare la necessità di coniugare tre esigenze da tener conto non separatamente ma contestualmente: innovazione, ambiente, energia.

La ricerca e l’innovazione appaiono quindi essenziali se si vogliono rimuovere debolezze strutturali e costi eccessivi che gravano sul paese.

Appare grave che proprio l’ente pubblico preposto alla ricerca e all’innovazione su energia e sviluppo sostenibile sia commissariato da quasi 5 anni e non sia in condizioni di operare nella pienezza delle sue possibilità.

Non è mai una buona pratica accentrare su una sola persona processi complessi. Questo vale a maggiore ragione quando parliamo di una comunità scientifica che si rapporta costantemente all’esterno, non solo nel paese ma ormai soprattutto in Europa.

Poteri così smisurati e per così lungo tempo finiscono per determinare distorsioni nella gestione, si ripercuotono negativamente sulle attività e indeboliscono le potenzialità rilevanti presenti. All’interno dell’ente è assente un consiglio scientifico elettivo, è assente un sistema di valutazione chiaro, trasparente e curriculare per gli incarichi e le promozioni. È assente anche una pratica di semplificazione delle procedure e degli apparati gestionali.

I centri di ricerca non sono valorizzati adeguatamente verso il territorio, ma sono ormai resi allo stremo da tagli insensati. Invece di una politica che valorizzi il futuro, quindi guardando con attenzione ai giovani e precari, permane una pratica di uso e getta delle nuove risorse.

La fine dl commissariamento era stato dopo lunghe proteste e sollecitazioni assicurata dal precedente governo anche attraverso due risoluzioni scritte convenute in Parlamento, prefigurandovi la conferma di un ruolo di ricerca strategico fortemente inserito nei programmi europei. Ogni volta che si è stati prossimi alla decisioni intoppi burocratici e interferenze di micropoteri hanno determinato nuovi slittamenti.

Non si può tenere un ente pubblico così importante in questa situazione. È necessario pertanto sollecitare provvedimenti coerenti in direzione di un rapido superamento del regime commissariale per assicurare una coerente governance da ente di ricerca, operando con criteri di autorevolezza e procedure trasparenti, in grado di considerare l’Enea a pieno titolo all’interno della rete degli enti di ricerca che necessita di una regia strategica comune.

Napoli, 12 aprile 2014

 

2295 Visualizzazioni  | 
Sei qui: Ricerca | Canali | ENEA | Ordine del giorno approvato dal Congresso Nazionale della Flc Cgil sull’ENEA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. L'adozione di questo controllo, risponde al "Provvedimento del Garante della Privacy dell' 8 Maggio 2014" per la protezione dei dati personali.

EU Cookie Directive Module Information