FLC CGIL Matera

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • incrementa grandezza carattere
  • Default font size
  • Riduci grandezza carattere
27 Marzo

Corso FAD PROTEOFARESAPERE Post-verità e fake news nella sanità: l’informazione malata

Scritto da  Scuola
in Scuola
Valuta questo articolo
(0 Voti)

Corso FAD 249122
Post-verità e fake news nella sanità: l’informazione malata
Accreditamento ECM: Per tutte le professioni (8 crediti)
Accreditamento Assistenti sociali: (in attesa)
dal 28 gennaio 2019 al 30 giugno 2019
Piattaforma web

Il tema delle fake news è diventato centrale negli ultimi anni al punto che nel 2016 Gli Oxford Dictionaries hanno scelto post-truth come parola dell’anno, sottolineando come oggi la verità sia stata superata, sia passata in secondo piano nella marea di informazioni in cui ci troviamo immersi ogni giorno. Questo fenomeno è trasversale: può colpire la politica, la cronaca, la società ma anche la scienza e la medicina. È su quest’ultimo punto che il corso intende soffermarsi maggiormente per tentare di analizzare le cause e le conseguenze di un’informazione medica sbagliata che, grazie a internet, si diffonde nel tempo di un clic. Sono molti i casi di cronaca recenti (Stamina, Di Bella, vaccini, epatite C) che invitano a una riflessione sull’urgenza di questo tema che non riguarda solo il mondo virtuale ma ha effetti concreti sul quotidiano di tutti i cittadini, medici e non.
Il corso si compone di sette lezioni cui sono riconosciute 8 ore di formazione.
Professioni non ECM
Ai partecipanti non appartenenti a professioni ECM (OSS, Amministrativi, Ausiliari …) verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Quota di iscrizione:
Gratuita per gli iscritti alla FLC CGIL, euro 20 per non iscritti.
La quota può essere pagata direttamente sulla piattaforma online con carta di credito (funzione PayPal), oppure con bonifico bancario o con versamento postale; le modalità sono indicate sulla piattaforma online.

43 Visualizzazioni  | 
Sei qui: Scuola | Corso FAD PROTEOFARESAPERE Post-verità e fake news nella sanità: l’informazione malata

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. L'adozione di questo controllo, risponde al "Provvedimento del Garante della Privacy dell' 8 Maggio 2014" per la protezione dei dati personali.

EU Cookie Directive Module Information