FLC CGIL Matera

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • incrementa grandezza carattere
  • Default font size
  • Riduci grandezza carattere

È stata pubblicata il 10 maggio 2018 la nota 22832/18 con la quale si forniscono le prime indicazioni per il concorso riservato ai docenti abilitati (DDG 85/18). Nella nota si precisa che i programmi per le prove delle classi di concorso A027 e A066, che non erano previste nel DM 95/16, sono stati resi disponibili con la nota 7850/18.

Rispetto allo svolgimento dell’orale per le classi di concorso incluse negli ambiti verticali che, come è noto, sarà unica, pur essendo previste graduatorie distinte, è chiarito che qualora si sia chiesta solo una delle due classi di concorso sarà possibile estrarre la traccia solo per quell’ordine di scuola.

Nella nota è stato chiarito, come da noi richiesto, che in caso di rinuncia all’individuazione da una graduatoria del concorso abilitati si sarà cancellati solo da tale graduatoria senza ulteriori conseguenze.

Per i docenti già di ruolo che dovessero accettare una individuazione dalle graduatorie del concorso abilitati sarà possibile fruire dell’aspettativa per supplenza annuale (Art. 36 del CCNL) solo nel caso di classi di concorso diverse. Nel caso invece si tratti della medesima classe di concorso (o del sostegno afferente alla medesima classe di concorso e viceversa) ci sarà l’immediata decadenza dal precedente impiego.

Relativamente all’ordine delle operazioni di assunzione la nota rimanda a successive indicazioni dopo la stipula del contratto integrativo su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.

Mercoledì 09 Maggio 2018 10:37

Organico Licei Musicali a.s. 2018/19

In allegato l'organico licei musicali a.s. 2018/19.

A partire da maggio 2018 saranno in pagamento gli arretratiderivanti dagli incrementi previsti dal CCNL “Istruzione e Ricerca”per il periodo da gennaio 2016 a maggio 2018. L’adeguamento del valore mensile dello stipendio tabellare partirà dal mese di giugno 2018. È quanto ha ufficialmente comunicato NoiPA a conferma di quanto da noi anticipato pochi giorni fa.

Gli adeguamenti stipendiali riguarderanno oltre un milione di addetti, tra personale della scuola e dell’AFAM, a tempo indeterminato e a tempo determinato.

Nei prossimi giorni la pubblicazione di una nota sulle varie questioni controverse e sullo svolgimento delle prove orali.

Nell’incontro al Miur del 3 maggio 2018 è stato illustrato il contenuto di una nota di chiarimenti relativa al concorso riservato agli abilitati che sarà pubblicata nei prossimi giorni. È stato anche comunicato che a breve saranno resi disponibili i programmi per le classi di concorso A027 e A066 che non erano previste nel DM 95/16 al quale si fa riferimento per lo svolgimento della prova orale non selettiva. Rispetto allo svolgimento dell’orale per le classi di concorso incluse negli ambiti verticali che, come è noto, sarà unica, pur essendo previste graduatorie distinte, sarà chiarito che qualora si sia chiesta solo una delle due classi di concorso sarà possibile estrarre la traccia solo per quell’ordine di scuola. Nella nota sarà anche chiarito che in caso di rinuncia all’individuazione da una graduatoria del concorso abilitati si sarà cancellati solo da tale graduatoria senza ulteriori conseguenze. Per i docenti già di ruolo che dovessero accettare una individuazione dalle graduatorie del concorso abilitati sarà possibile fruire dell’aspettativa per supplenza annuale (Art. 36 del CCNL) solo nel caso di classi di concorso diverse. Nel caso invece si tratti della medesima classe di concorso (o del sostegno afferente alla medesima classe di concorso e viceversa) ci sarà l’immediata decadenza dal precedente impiego. Abbiamo posto l’esigenza di chiarire se durante il terzo anno del FIT è possibile fruire degli istituti del part-time e di eventuali aspettative: l’amministrazione si è riservata un approfondimento.

Ricordiamo che in questi giorni gli Uffici Scolastici Regionali stanno procedendo alla costituzione delle commissioni (e ad eventuali integrazioni delle stesse). Saranno le commissioni a definire il calendario delle prove: l’avviso relativo alla data della prova orale, dovrà essere inviato ai candidati almeno 20 giorni prima della stessa. Nella nostra scheda tutte le indicazioni utili per sostenere la prova orale.

Le graduatorie regionali di merito dovrebbero essere approvate entro il 31 agosto 2018 per poter essere utilizzate per le assunzioni relative al 2018/2019.

Ancora ritardi in una procedura che stenta a decollare mentre troppe scuole resteranno prive del dirigente anche il prossimo anno scolastico.

Nella Gazzetta Ufficiale 33 del 24 aprile 2018 è stato pubblicato un comunicato del MIUR - largamente anticipato nei giorni scorsi da una serie di “indiscrezioni” comparse su alcuni siti web e rilanciate sui social - che indica nuove date per la procedura di reclutamento di 2425 dirigenti scolastici, di cui 9 per le scuole in lingua slovena:

  • 27 giugno 2018: pubblicazione  dei quesiti relativi alla prova preselettiva;
  • 23 luglio 2018: svolgimento della prova;
  • entro il 6 luglio 2018: pubblicazione sul sito del MIUR dell’elenco delle sedi della prova preselettiva e dei candidati abbinati a ciascuna sede.

Come FLC CGIL valutiamo negativamente l’ennesimo rallentamento della procedura concorsuale, dovuto questa volta all’inspiegabile ritardo con cui il Comitato Tecnico Scientifico Nazionale, nominato dalla Ministra Fedeli, sta lavorando da mesi alla  predisposizione dei 4000 quesiti da cui saranno estratti quelli della prova. Pur convinti della necessità di non rinviare al prossimo anno scolastico la prova preselettiva, per dare avvio senza ulteriori ritardi a una procedura lunga e complessa, esprimiamo forti perplessità sulla scelta del MIUR di effettuare la prova in piena estate. I candidati saranno infatti costretti a misurarsi con lo studio e la memorizzazione dei quesiti in un momento denso di impegni dovuti allo svolgimento dell’esame di stato del secondo ciclo, delle iniziative di recupero degli alunni con sospensione del giudizio e delle relative verifiche. La data potrebbe causare problemi anche alle stesse scuole sedi d’esame, in quanto il personale amministrativo e tecnico, che dovrà garantire la piena operatività delle postazioni informatiche e il supporto amministrativo necessario allo svolgimento della prova, difficilmente potrà  programmare una razionale turnazione delle ferie estive. Auspichiamo a questo punto che la procedura si avvii senza ulteriori ritardi e che il 1° settembre 2019, come previsto dal bando, i 2425 neo dirigenti scolastici possano essere preposti ad altrettante scuole prive di titolare, riducendo drasticamente le reggenze che stanno mettendo in seria difficoltà il regolare svolgimento dell’attività di un numero consistente di scuole. Ci aspettiamo infine che il MIUR, con la stessa solerzia con cui ha indetto la procedura di reclutamento dei 258 funzionari amministrativi da collocare presso l’amministrazione periferica, faccia partire anche il concorso per i 1476 posti vacanti di DSGA indispensabili come quelli dei dirigenti scolastici per ripristinare la piena funzionalità di tutte le scuole italiane

Sabato 21 Aprile 2018 14:50

ELEZIONI RSU GRAZIE

 

 

    

La Flc Cgil di Matera CONFERMA l’ECCEZIONALE e STORICO RISULTATO

         Il 17,18,19 aprile 2018 tutti i SETTORI DELLA CONOSCENZA sono stati impegnati per eleggere le Rappresentanze Sindacali Unitarie consegnando a tutti i lavoratori l’opportunità di partecipare, scegliere e di contare.

           Si è trattato di una grande prova di DEMOCRAZIA che ha coinvolto a livello nazionale oltre un milione di operatori della scuola pubblica, università, ricerca e conservatori che, a suffragio universale, hanno eletto i propri rappresentanti sindacali, mentre sono stati 4929 .i lavoratori interessati nella Provincia di Matera suddivisi nei diversi settori in: scuola: 4672, ricerca: 136; Conservatorio: 121.

           Nella Provincia di Matera l’affluenza alle urne è stata elevata:

  • nella scuola 3995 pari all’85,% % dei 4672 docenti e personale ATA;
  • nella ricerca 113 pari a 83,08 dei 136 ricercatori, tecnologi e amministrativi;
  • nel conservatorio 89 pari a 66,9 dei 121 docenti, amministrativi e coadiutori;
  • TOTALE 4197, pari all’85,10 % dei 4929 lavoratori della conoscenza.

           Grande soddisfazione della FLC CGIL di MATERA che nei diversi settori ha confermato i risultati storici eccezionali:

  1. Settore Scuola pubblica: con 1758 voti ha ottenuto il 45,4 % attestandosi come primo sindacato della regione Basilicata e distanziando di gran lunga gli altri sindacati: SNASL 19,04.%; CISL Scuola 18,35 %; UIL Scuola 4,4 %; GILDA 7,00 %; ANIEF 5,4 %; altri 1,11%;
  1. Settore Afam: con 43 voti ha ottenuto il 48,31% attestandosi il primo sindacato nel Conservatorio di Musica di (UNAMS: 9,41 %; UIL : 24,70 %; ABC: 12,94 %; SNALS: 2,85%)

         La grande partecipazione al voto conferma infatti l’importanza strategica che riveste la RSU come organismo di rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori e premia con grande successo chi, come la FLC CGIL, ha fatto della ricerca di soluzioni concrete ai problemi dei lavoratori, l’asse della propria iniziativa sindacale.  

       E’ con grande soddisfazione e con tanto orgoglio, possiamo affermare che la nostra politica sindacale espressa in questi duri anni contro l’attacco ai settori alla scuola pubblica, all’università, alla ricerca ed alle accademie e conservatori è stata ampiamente condivisa e premiata con il sostegno e lo spirito solidale di tanti lavoratori della conoscenza.

       I lavoratori della conoscenza hanno premiato la FLC CGIL che coerentemente ha lottato:

  • per la dignità del lavoro nei settori pubblici e contro il jobs act che depotenzia lo statuto dei lavoratori e determina la rottura del rapporto tra diritti e lavoro;
  • per il rinnovo dei contratti nazionali finalizzati a garantire parità di diritti e retribuzione tra lavoratori precari, aumenti salariali che recuperino il potere d'acquisto falcidiato dal blocco dei contratti, valorizzazione professionale e regole per intervenire sull'organizzazione del lavoro e gli orari;

 

  • per il radicale cambiamento della riforma Fornero sulle pensioni, il sostegno alla legge di iniziativa popolare per l'estensione a tutti lo statuto dei lavoratori, la riconquista del contratto nazionale e dell’esercizio della contrattazione, cancellando la legge Brunetta, la difesa dell’occupazione e la stabilizzazione del precariato.

 

         Per questo l’eccezionale affermazione sprona la Flc Cgil ad andare avanti con maggiore convinzione e costituisce una sfida a rinnovare il proprio impegno per rilanciare il ruolo RSU e per costruire una iniziativa capace di:

  • difendere il diritto dei lavoratori a decidere delle proprie condizioni di lavoro;
  • sconfiggere chi vuole eliminare la contrattazione e  la rappresentanza dei lavoratori;
  • sostenere la piattaforma contrattuale della FLC CGIL per ilrinnovo dei contratti nazionale ormai scaduti da troppi anni;
  • condividere un progetto alternativo di società contro chi vuole riscrivere la storia ad uso e consumo di una tesi precisa: individualismo, concorrenza fra lavoratori, competitività, classifiche, privatizzazione;
  • rilanciare una controffensiva culturale-ideale che recuperi il valore sociale del lavoro e la funzione del pubblico;
  • sostenere una pratica sindacale legittimata dal voto e dal consenso dei lavoratori, contrariamente a chi ha cercato la propria legittimazione nel rapporto con la controparte.

         La lettura del risultato ci consente di dire che si mantiene viva e forte la necessità di un sindacato confederale che abbia la coerenza di coniugare la difesa dei diritti delle persone, con una visione generale di trasformazione della società e rende giustizia del populismo di tanta parte della politica che invece tenta di delegittimare le prerogative sindacali costituzionalmente sancite.

                                 Grazie

Ai candidati, agli iscritti e tutti coloro che ci hanno sostenuto con il loro voto, ai candidati e a tutti coloro che con impegno e sacrificio hanno garantito la regolarità del voto.

Matera lì 21/04/2018

                                                       SEGRETARIA GENERALE FLC CGIL MATERA

                                                                                  Angela Uricchio

Pagina 7 di 345
Sei qui: Home

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. L'adozione di questo controllo, risponde al "Provvedimento del Garante della Privacy dell' 8 Maggio 2014" per la protezione dei dati personali.

EU Cookie Directive Module Information